25 Giugno - 21:00 / 27 Giugno - 23:00
 

Quarrata Folk Festival

 

Home / Eventi / Quarrata Folk Festival

25 Giugno - 21:00
27 Giugno - 23:00
Caricamento Eventi

Quarrata Folk Festival

  • Questo evento è passato.

Giunto alla sua sesta edizione, il QUARRATA FOLK FESTIVAL, premiato da IT-Folk nel 2018 tra i festival di world music più innovativi del panorama italiano per la sua grande qualità artistica torna dal 25 al 27 giugno nel prato dei ciclamini della Villa Medicea La Magia, a Quarrata.

Venerdì 25 giugno sul palco due gruppi di rilevanza internazionale: si inizia con “Suonno d’Ajere” e la grande tradizione della canzone napoletana rivista in un’ottica contemporanea e si prosegue con “I Liguriani”, progetto musicale che nasce dalla volontà di valorizzare le musiche ed i brani della Liguria, una terra di confine, approdo e incontro di tante diverse culture, da mare e da terra

Sabato 26 giugno suggestivi e raffinati ritmi brasiliani accenderanno la notte e accompagneranno le note del “Choro de Rua”, un duo formato da Barbara Piperno (flauto traverso) e Marco Ruviaro (chitarra classica a 7 corde). Claudio Prima & Sé.me”, chiuderanno la serata in bellezza. Il Mediterraneo incontra il mondo classico, giocando con le provenienze e favorendo l’incontro di due mondi musicali che da sempre hanno segretamente dialogato. Claudio Prima, oltre ad essere un raffinato ricercatore, dirige la “Giovane orchestra del Salento”, è stato assistente di Goran Bregovic e Giovanni Sollima per la “Notte della Taranta”.

Domenica 27 giugno il festival si chiuderà sulle note iniziali di un omaggio di musicisti toscani a Napoli con il progetto “Parthenope – Pistoia omaggia Napoli”. Antonella Grumelli (voce), Daniele Biagini (pianoforte), Giovanni Baglioni (sax soprano), Bernardo Sacconi (contrabbasso) e Francesco Baglioni (batteria) intrigheranno gli spettatori in una fitte rete di parole e suoni che appartengono alla memoria personale di tutti.

Cala il sipario sull’edizione 2021 del festival con “Stefano Saletti & banda Ikona”,  un concerto che diventa un cammino tra le strade del Mediterraneo e dove si parla il Sabir, la lingua del mare, dei porti, dei pescatori e dei marinai, la lingua del possibile dialogo, che unisce italiano, francese, spagnolo e arabo in un unico, affascinante, flusso sonoro. Il risultato è un folk world mediterraneo, meticciato che attinge, oltre che ai brani originali, alla tradizione sefardita, araba, balcanica e del Sud Italia.

Sponsor ufficiali del Festival: la Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, Consiag, FAR.COM, Vannucci piante, che per l’edizione 2021 hanno sostenuto il progetto.

È obbligatoria la prenotazione telefonica per ciascuna delle tre serate al numero 0573 774500 (si può chiamare per prenotare dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 18).

Ingresso euro 5,00, posto unico non numerato, non sono ammesse riduzioni.

Direzione artistica: Riccardo Tesi; direzione organizzativa: Claudio Carboni; ideazione: Riccardo Tesi, Claudio Carboni, Claudia Cappellini. Presenta: Simone Gai di TVL