29 Giugno - 18:00 / 30 Giugno - 21:00
 

“Ripensare il corpo: oltre i cavalieri”

Pistoia, Palazzo Comunale
 

Home / Eventi / “Ripensare il corpo: oltre i cavalieri”

29 Giugno - 18:00
30 Giugno - 21:00
Palazzo Comunale
Piazza del Duomo
Pistoia, 51100 Italia
Caricamento Eventi

“Ripensare il corpo: oltre i cavalieri”

  • Questo evento è passato.

“RIPENSARE IL CORPO: Oltre i cavalieri” è il titolo del progetto presentato a Pistoia dall’Associazione Onlus Spalti e dal collettivo CRiB, vincitore del bando Sviluppo e Cultura indetto da Fondazione Caript, che mette in dialogo l’arte contemporanea e la solidarietà. L’associazione Spalti si occupa di assistenza e accompagnamento alle famiglie e ai pazienti affetti da SLA – Sclerosi Laterale Amiotrofica, mentre il Collettivo artistico CRiB, fondato nel 2017 da Beatrice Fedi, performer e attrice, Roberto Di Maio, regista, e Carolina Ciuti, storica dell’arte e curatrice, si occupa di teatro, arti visive e performance in generale.

In linea con il lavoro di ricerca portato avanti dall’emergente collettivo circa l’identità di genere, la rappresentazione del corpo ed il linguaggio, il progetto prende avvio dal lavoro dell’artista pistoiese Marino Marini (1901-1980) e dal suo studio delle figure ‘maschili’ e ‘femminili’, con l’obiettivo di analizzare il corpo in chiave sociale, aldilà degli stereotipi del genere, la medicalizzazione e il potere etero-normativo.

Se è vero che esistono un ‘corpo biologico’ e un ‘corpo culturale’, le espressioni del corpo ‘innaturale’ –cioè reso diverso dalla sua apparenza originale–, ammettono declinazioni infinite. Spiega infatti l’antropologo Marco Aime: “Il corpo è un biglietto da visita. È una pagina bianca su cui ogni cultura imprime il proprio marchio e su cui scriviamo la nostra identità.”

Dunque di quali corpi e di quali culture ci parlano, gli iconici cavalieri e pomone di Marino? Cosa ci raccontano del tempo in cui furono concepiti? E in cosa differirebbero dai cavalieri e le pomone di oggi? Promuovendo il sapere interdisciplinare e una lettura divulgativa e aggiornata dell’opera dell’artista, questo laboratorio espanso si prefigge l’obiettivo di interrogare una ‘nuova’ cultura del corpo.

29 GIUGNO, ORE 18.00
(Sala Maggiore, Palazzo Comunale, Pistoia): “Il corpo nomade del Novecento: storie di scultura e oltre”, LEZIONE a carico della curatrice d’arte contemporanea Carolina Ciuti e della docente di storia dell’arte Eliana Princi.

30 GIUGNO, ORE 19.00
(Atrio del Palazzo Comunale, Pistoia):
PERFORMANCE “I corpi nuovi”, con Silvia Grossi e l’amichevole partecipazione di Beatrice Agostiniani, Elisa Mariotti, Marina Nives, Valentina Pisaneschi, Donata Scarpa, Simona Turco.