Teatri di confine 2024 – WILLIAM SHAKESPEARE’S HALF TIME JOB e BIANCHISENTIERI

4 Giugno-18:30
 

Teatri di confine – William Shakespeare’s half time job | Bianchisentieri

Pietrabuona, Museo della Carta di Pescia
 

Home / Eventi / Teatri di confine – William Shakespeare’s half time job | Bianchisentieri

4 Giugno-18:30
Museo della Carta di Pescia
Piazza della Croce, 1
Pietrabuona, 51017
Caricamento Eventi

Teatri di confine – William Shakespeare’s half time job | Bianchisentieri

Danza, circo contemporaneo, prosa e musica nei luoghi d’arte di Pistoia e Pescia per l’edizione 2024 di Teatri di Confine, la rassegna dedicata alla scena contemporanea.

In programma dal 30 maggio al 17 giugno è realizzata da Teatri di Pistoia e da Fondazione Toscana Spettacolo onlus, con il sostegno di Ministero della Cultura e Regione Toscana, in collaborazione con il Comune di Pistoia e il Comune di Pescia.

Clicca qui per la locandina

Martedì 4 giugno, William Shakespeare’s half time job | Bianchisentieri

Martedì 4 giugno, dalle 18.30, al Museo della Carta di Pescia, è il momento di William Shakespeare’s half time job. Lettura performativa dei tarocchi ispirata all’immaginario di Shakespeare, di e con Marco Di Costanzo. Prodotto da Teatro dell’Elce con Fondazione Armunia Teatro Pasquini, è un’immersione nell’opera dell’autore inglese attraverso una forma scenica fedele ai testi e allo stesso tempo irriconoscibile, contemporanea. Lo sguardo dell’autore è impiegato in una lettura dei tarocchi per un singolo spettatore, veicolata con un linguaggio apparentemente “spontaneo”, estemporaneo, ma in realtà nutrito di frasi, immagini e aneddoti tratti dai suoi testi.

Per assistere alla performance, per massimo 20 spettatori, è obbligatoria la prenotazione (una persona ogni 15 minuti, per le prenotazioni: +39 0573 991609 – 27112).

Contemporaneamente, per la coreografia di Patrizia de Bari, in scena Bianchisentieri. La performance incalza, con suggestioni visive e sonore, i temi della conservazione e della trasmissione della conoscenza, attraverso la memoria. Bianchi come i fogli e Sentieri come i solchi della scrittura, fonte primaria della trasmissione e del sapere. La trasposizione in un’immagine surreale darà vita ad un “animale” raro, forse già scomparso, che trascina un abito costruito con pagine di libri oramai dismessi, pronti per il macero, come simbolo della memoria del passato e depositari del sapere. Le tracce lasciate dal suo passaggio prenderanno forma, come nei sogni, assumendo una fisionomia concreta; rinasceranno desideri, curiosità e voglia di conoscenza.

Lo spettacolo, prodotto da Giardino Chiuso, è a ingresso libero (fino ad esaurimento posti).

Il programma

30 maggio – Symposium | Simbiosi – Gipsoteca Libero Andreotti, Pescia
4 giugno – William Shakespeare’s half time job | Bianchisentieri – Museo della Carta, Pescia
11 giugno – Abbatoir Blues – Giardino d’autore del Museo del Novecento e del Contemporaneo di Palazzo Fabroni, Pistoia
14 giugno – Wood | There is a Planet – Giardino d’autore del Museo del Novecento e del Contemporaneo di Palazzo Fabroni, Pistoia
17 giugno – Vorrei una voce Villa Storonov, Fondazione Vivarelli, Pistoia

Biglietti

€ 5 speciale serata 4 giugno – Museo della Carta Pescia.

Info

Teatri di Pistoia

Photo credit: Francesca Di Giuseppe